giovedì 3 gennaio 2013

IN RICORDO DI "ZIA RITA"

Ringraziamo tutti per le frasi davvero amorevoli e di sincera stima che ci state inviando tramite il sito web  ritalevimontalcini.it, creato appositamente per raccogliere le testimonianze di tutti coloro che desiderano dare un ultimo saluto alla "zia di tutta Italia", come l'ha definita la nipote Piera, presidente dell'omonima associazione.


10 dicembre 1986 - Cerimonia di Consegna dei Premi Nobel
Dal racconto della nipote Piera Levi-Montalcini
"La zia è riuscita ad ottenere una cosa che il cerimoniale assolutamente vietava: la cerimonia non ammette imprevisti e contrattempi, ma Claudia (la sua bis-nipotina e mia figlia che aveva solo otto anni)  è stata la prima bambina ammessa alla Cerimonia della Consegna dei Premi Nobel.
I bambini però sono imprevedibili e Claudia, come da copione, ne ha fatte di tutti i colori, ma fortunatamente gli svedesi con i bambini hanno un grado di tolleranza elevatissimo e non ci hanno fatto caso"

"Che effetto mi ha fatto vedere sul palco zia Rita, tra tanti signoni in tight, ricevere il premio più importante del mondo dalle mani del re di Svezia? Certo orgoglio e commozione, ma in fondo era naturale! Si sapeva dal giorno in cui Papà arrivò con il giornale in mano.
La Zia era emozionatissima. Dopo la premiazione il protocollo prevede una cena di gala a cui partecipa la Famiglia Reale: di rigore il vestito lungo per le signore e il tight per gli uomini. Nel corso della serata i Nobel Laureates pronunciano un discorso di ringraziamento, che la zia Rita aveva preparato e messo... in una cartella morbida di pelle beige. La Zia, unica donna, aveva per 'cavaliere' il Re, al cui braccio doveva scendere un lungo scalone". 
"Tutti la pregammo di darci quella cartella che non si addiceva per nulla allo stupendo abito con strascico che indossava, ma se guardate con attenzione la foto, vedrete che ha voluto tenerla con sé per paura di non avere "i suoi fogli" da leggere. Inutile dire che, come sempre, non lesse nulla e incantò tutti". 
dal libro "Alla scoperta dei Premi Nobel: Rita Levi-Montalcini" di Lilia Alberghina e Piera Levi-Montalcini
Arnoldo Mondadori Editore






Nessun commento:

Posta un commento